Packaging

 

Varie esperienze si sono accumulate nel corso della nostra storia. Bozzi nasce commercialmente con un brevetto, il copridamigiana personalizzato a colori. Lo spunto venne al fonadatore Vittorio Bozzi dal regalo di un commilitone, alla fine della seconda guerra mondiale. Gli avevano regalato un cestino di arance: lui lo capovolse, se ne fece fare di simili, un po’ più allungati, decise di usarli come copridamigiana da personalizzare per le varie aziende vinicole. Depositò il brevetto e avviò un’attività che allora fu davvero redditizia. Da qui derivò la familiarità col mondo del vino. Naturale arrivare col tempo  all’ideazione grafica di etichette, scatole, espositori, cofanetti.

Oggi il packaging è fondamentale: siamo in un mercato dove la quantità enorme di prodotti a disposizione obbliga ad avere caratteristiche che per forma, colore, materiale riescano a emozionare il potenziale acquirente e convincerlo a scegliere.  Ci siamo messi alla prova in vario modo, passando dal mondo enogastronomico a quello delle tinteggiature e dei trattamenti murali, approdando anche al mondo della cosmetica.  L’obiettivo del lavoro è sviluppare coerentemente il progetto del marchio e la realizzazione di un packaging in grado di attirare l’attenzione del consumatore.